Acido ialuronico e collagene

Acido ialuronico e collagene sono gli ingredienti per rallentare il segno del tempo sulla pelle. Si sa, con il tempo l’ovale del viso risente della legge di gravità. La pelle si rilassa, compaiono le rughe, le guance si svuotano e la parte inferiore del viso si ispessisce. Ma a che cosa è dovuta tutta questa trasformazione? Secondo una ricerca condotta dai Laboratori Lierac, la responsabilità è del collagene XVIII, una proteina che si trova nell’epidermide, nel derma e nell’ipoderma, e che con il passare del tempo viene prodotta più lentamente e in minore quantità. Svolge proprio la funzione di un “tutore” per ancorare tra loro i diversi strati cutanei. Tradotto: va a rinforzare le strutture della pelle e quindi conferisce forza e tonicità, aiutandola a resistere al peso della gravità. Quindi il segreto per avere una pelle più giovane è stimolare la produzione di questa nuova “sostanza dei miracoli” presente nelle membrane basali dei tre strati cutanei e così “stirarli” per avere una pelle come nuova.

Si parla tanto di queste due sostanze, acido ialuronico e collagene, tormentoni nel mondo skincare, ingredienti eroi di creme, di maschere, di trattamenti dal medico estetico. Ecco perché per capirne meglio abbiamo chiesto spiegazioni al chirurgo estetico.                                                                                                                                                                              «Acido Ialuronico e Collagene sono entrambi costituiti da catene di aminoacidi. Se parliamo di utilizzo nelle formulazioni cosmetiche, l’Acido Ialuronico funziona perché essendo costituito da una catena di zuccheri trattiene l’acqua a livello dello strato corneo, che si idrata di più, la pelle si distende per effetto dell’acqua e le rughe diventano visibili. Il collagene, invece, funge da protettivo, rivestendo l’epidermide e facendola apparire più tonica e compatta, ma è comunque sempre un effetto superficiale e transitorio. Discorso diverso è invece il filler di acido ialuronico, che riempie la ruga e, contemporaneamente ha un effetto biostimolante, o i laser, la pappa piastrinica, il microneedling e i lipofilling che vanno più in profondità e stimolano la produzione di nuovo collagene.

L’acido ialuronico utilizzato in medicina estetica è il frutto di complesse sintesi di laboratorio ottenute con l’ausilio di biotecnologie.  L’acido ialuronico usato in medicina estetica è un gel sterile, viscoelastico, incolore e trasparente composto da molecole incrociate di ialuronato. La migliore qualità e la durata dei tempi di riassorbimento dell‘acido ialuronico dipendono dalla quantità di molecole di ialuronato e dai legami intermolecolari presenti in 1 ml di prodotto. Le infiltrazioni a base di acido ialuronico sono indicate per la correzione di: Labbra: pienezza e turgore e bordo vermiglio. Volume e contorno delle labbra. Pieghe (es. quelle nasolabiali), rimodellamento del contorno del viso, rughe, rughe perioculari (“zampe di gallina”), esiti cicatriziali post-acneici, esiti cicatriziali post-traumatici, inestetismi dei tessuti molli, rimodellamento del seno e del corpo.                                                                                                                                                                         .. Le iniezioni di acido ialuronico vengono effettuate in ambulatorio e il trattamento dura 15-30 minuti. Generalmente non è necessaria l’anestesia locale, ma talvolta può essere utilizzata una pomata anestetica soprattutto per il trattamento di zone più fastidiose come le labbra. Solo nel caso di trattamento con fillers a lungo riassorbimento è consigliabile una anestesia locale o tronculare. L’acido ialuronico non è un filler permanente. Ciò significa che una volta iniettato, il prodotto viene progressivamente metabolizzato e quindi riassorbito dall’organismo con tempi variabili a seconda della zona trattata e del tipo di preparato utilizzato. L’effetto di riempimento e aumento di volume o attenuazione delle rughe è immediato e dura dai 2 ai 12 mesi, dopo di che è possibile ripetere il trattamento periodicamente.

Trattandosi di una sostanza naturale, l’acido ialuronico non presenta particolari controindicazioni. Nelle prime 24-48 ore dopo il trattamento a base di acido ialuronico può apparire un lieve rossore e la zona trattata potrebbe risultare leggermente più gonfia rispetto al risultato che si vuole ottenere. Raramente si può verificare un piccolo livido nella zona di iniezione. Dopo qualche ora è comunque possibile coprire la zona che è stata trattata con del trucco o del rossetto.                                                                                            L’acido ialuronico ha dei costi molto variabili perché dipende dalla qualità del prodotto e dalla quantità che viene utilizzato.

Se vuoi eliminare qualche segno che il tempo lascia sulla tua pelle, o vuoi eliminare qualche inestetismo o piccola cicatrice, puoi chiedere consigli allo specialista in MEDICINA E CHIRURGIA ESTETICA che riceve, su appuntamento, presso gli studi medici dell’ORTOPEDIA COSSIA a Somma Lombardo.