MENOPAUSA: se la conosci non la temi! (parte1)

La parola “menopausa” deriva dalla parola greca pauein, che significa terminare, infatti indica la fine della funzione riproduttiva e, in alcuni casi, l’inizio di svariate problematiche . Infatti, con l’ultima mestruazione (che, per definizione, segna il principio della menopausa) la donna va incontro a cambiamenti fisici e psicologici che possono minacciare la sua salute e rendere meno stabile il mondo emozionale aumentando il rischio di depressione     Nel corso degli anni nel corpo della donna avvengono cambiamenti rilevanti: i seni cambiano tono e dimensione e ciò può essere causa di pesanti frustrazioni , generare sensi di inadeguatezza e timori, rendendo evidente la caducità della vita.     Con la menopausa tutto il corpo si trasforma, spesso diventa un estraneo, non più amato e talvolta per molte donne lo specchio diventa un nemico da evitare; un nemico impietoso che mostra quegli aspetti corporei che nessuna donna vorrebbe vedere.   Quando termina il ciclo mestruale cessa anche la produzione di alcuni ormoni che non solo servono per la funzione riproduttiva, ma rivestono pure un ruolo protettivo per il sistema cardiocircolatorio, la struttura delle ossa ed altri fattori fondamentali per la salute. Talvolta la menopausa può apparire precocemente, anche prima dei quarant’anni e può essere “spontanea” o “iatrogena” quando causata da cure   mediche  o interventi chirurgici .                                                                                                                                                                Attualmente i problemi dovuti alla menopausa ed al periodo che ne segue hanno assunto un peso notevole. Verso l’inizio del secolo scorso, invece, lo erano molto di meno perché la durata media della vita nei paesi civilizzati superava appena i 50 anni, mentre ora è normale arrivare a superare i 75 anni e sempre più frequentemente arrivare anche al novantesimo compleanno.

Appare perciò evidente che oggi la menopausa, anziché segnare l’avvicinarsi della fine della vita, coincide con l’inizio di un periodo che ricopre parecchi anni delle vita della donna; un periodo che dovrebbe essere vissuto sostituendo nuovi valori a quelli che hanno motivato gli anni della giovinezza e della maturità, come la maternità, che non sono più disponibili.” Il contadino, infatti, non piange perché non ha più i semi che ha seminato, ma gioisce del raccolto con cui si può nutrire nei rigori invernali.”(cit)

E’ interessante notare come in India, dove si attribuiscono dei valori alle donne che attraversano questa fase della vita, il periodo della menopausa viene vissuto con molti meno disturbi. Lo stesso accade in Israele, dove le donne che hanno raggiunta la menopausa possono vivere più liberamente e hanno maggiori diritti nella società.

Tutto questo dimostra come, ad aggravare la sintomatologia della donna in post-menopausa, non sia solo il cambiamento dei livelli ormonali, ma anche e soprattutto l’approccio corrente nei confronti dell’invecchiamento, considerato come qualcosa di anomalo: un nemico che deve essere contrastato e vinto con ogni mezzo possibile (chirurgia plastica, farmaci, ginnastica, lifting, …).

Talvolta compaiono disturbi del sonno o risvegli frequenti o spossatezza senza motivo apparente. Possono comparire anche disturbi dell’umore, malinconie, irritabilità e nervosismo, Altre volte ci si sveglia all’improvviso con una tachicardie che preoccupa e può creare delle angosce. Raramente si pensa alla carenza di ormoni e, se il disturbo si ripete, è consigliabile una visita dal cardiologo .Molte donne sono angosciate perché il corpo cambia, e cambia in peggio. A volte il peso può aumentare ancor prima dei prima dei 35 anni, e il grasso si accumula sulla pancia e sulla vita. Anche il desiderio sessuale diminuisce e talvolta sparisce addirittura,                                                                                                                               Il periodo della menopausa e quello della post-menopausa sono caratterizzati da varie problematiche fisiche e psichiche. A tutti gli effetti questo periodo porta ad un brusco e radicale mutamento della situazione ormonale, siccome gli estrogeni possiedono un’azione, diretta o indiretta, su quasi tutti gli organi e gli apparati del corpo, la loro mancanza può creare vari tipi di problematiche.

Ogni donna vive gli effetti della menopausa in un modo suo proprio: alcune la vivono senza particolari disturbi,altre, invece, la vivono come un incubo, tormentate da problemi psichici e fisici che alterano gravemente la qualità della vita. Attualmente non è possibile prevedere quando inizierà e come sarà la menopausa di ogni singola donna, solitamente i disturbi maggiori sono riscontrati nelle le donne che entrano in menopausa precocemente o in quelle che vanno in menopausa a causa dall’asportazione chirurgica delle ovaie

 

“PROGETTO ROSA” a cura degli studi medici dell’Ortopedia Cossia in collaborazione con la GINECOLOGA, la PSICOLOGA e la RIFLESSOLOGA dedica un programma di prevenzione sanitaria per le donne.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *