DOLORE AL COLLO

Il dolore al  collo è un disturbo molto comune e frequente che si manifesta con un dolore a livello cervicale. La causa di questo disturbo può essere di origine fisica ma, spesso, le cause sono di tipo emotivo. Lo stress accumulato quotidianamente per i problemi che si devono affrontare fanno sì che molte tensioni si accumulino alla base del collo provocando dolore. Le contratture dei muscoli del collo riducono l’afflusso di sangue alla zona cervicale ed in carenza di ossigeno compaiono gli spasmi e le fitte dolorose tipiche di chi soffre di mal di collo provocato da tensione muscolare. L’esempio tipico è quello del torcicollo, un dolore acuto spesso causato da una posizione sbagliata assunta durante il sonno. Il dolore da torcicollo regredisce spontaneamente in uno o due giorni, sebbene in alcuni casi possa persistere anche per una settimana. Spesso basta davvero poco per scatenarlo, ad esempio una postura scorretta soprattutto da seduti, dormire col cuscino sbagliato o in una posizione non appropriata ma anche fattori atmosferici. Il collo, infatti, è una delle zone del nostro corpo maggiormente esposte a colpi di freddo, tuttavia esistono alcuni semplici rimedi per prevenire o alleviare il dolore al collo.

Rimedi fitoterapici

Un buon sistema per curare il dolore al collo consiste nel ricorrere a rimedi fitoterapici e quindi alle erbe officinali, che possiedono ottime proprietà terapeutiche. In particolare, per il mal di collo sono utili:

  • L’arnica che ha proprietà disinfiammanti e analgesiche. Si trova sotto forma di pomata, da applicare sulla zona dolente due volte al giorno. L’effetto dei massaggi è maggiore se effettuati dopo una doccia calda poichè il calore ha un effetto decontratturante per alleviare il torcicollo.
  • La canfora che può alleviare il dolore al collo grazie alla sua proprietà di richiamare sangue in superficie.
  • Il sale grosso che è uno dei rimedi più adatti per il torcicollo. Basta scaldarne un po’ in una pentola fin quando non inizia a scoppiettare, quindi versarlo nella federa di un cuscino e appoggiarlo sulla parte dolorante facendo attenzione a non scottarsi poiché il sale, scaldandosi, raggiunge temperature elevate.
  • La camomilla che, se assunta la sera prima di andare a letto, aiuta ad alleviare lo stress e le tensioni, spesso alla base delle contratture dei muscoli che provocano il torcicollo.

Esistono anche una serie di rimedi e accorgimenti utili che possono aiutare ad alleviare e prevenire il mal di collo.                –Lo stretching: Anche quando si soffre di dolori cervicali è consigliata una leggera attività fisica mentre è meglio evitare di stare a riposo per tempo lungo, perché si rischia di aumentare la rigidità muscolare e di aggravare così la situazione. Tutto sommato però è utile sapere che nella fase acuta dell’infiammazione, e quindi del dolore, è bene rimanere a riposo per qualche giorno senza fare sforzi per poi riprendere gradualmente il movimento con il diminuire del dolore. Lo stretching è un ottimo modo per sciogliere le tensioni muscolari e per mobilizzare le vertebre cervicali. Questo metodo di allenamento favorisce l’elasticità dei tessuti e migliora la mobilità articolare. Uno degli esercizi migliori per il torcicollo consiste nel compiere delle circonduzioni con la testa, tenendo la schiena dritta e le spalle rilassate. I movimenti devono essere sempre molto lenti e profondi, per evitare di peggiorare il dolore e, soprattutto in presenza di dolore acuto, si consiglia sempre di rivolgersi al FISIATRA ed al FISIOTERAPISTA

-Corretta posizione durante il sonno: se si soffre di cervicale è importante sapere come dormire. Spesso infatti il mal di collo è scatenato – o peggiorato – da alcune scorrette abitudini in fatto di sonno. Innanzitutto è sconsigliato dormire proni (ovvero sulla pancia), poiché il collo è costretto ad una posizione innaturale. Meglio rimanere supini o su un fianco, in posizione fetale. Il cuscino dovrebbe essere sottile ma abbastanza rigido tanto da sostenere bene il collo. Se siete abituati a dormire a pancia in su, potete anche fare a meno del supporto del guanciale. Il materasso, ugualmente, non dovrebbe essere troppo morbido. La testa deve rimanere allineata alla colonna vertebrale, per evitare spiacevoli dolori.

-Massaggi e relax: i massaggi sono un valido aiuto quando il mal di collo causato da contratture dei muscoli, aiutano infatti a decontrarre i muscoli stessi migliorando l’afflusso di sangue e alleviando il dolore.

  • Impacchi freddi: se i dolori sono causati da un’infiammazione causata da un trauma momentaneo come un movimento scorretto o brusco, applicare del ghiaccio sulla parte dolente può aiutare ad alleviare il dolore.
  • Terapia del calore: tra i rimedi più antichi e utilizzati per combattere il mal di collo c’è la terapia del calore. Spesso il calore viene utilizzato per trovare sollievo da vari tipi di dolore, grazie al suo effetto rilassante. La borsa dell’acqua calda che utilizzavano le nostre nonne ha proprio questo scopo, e oggi sono disponibili rimedi molto pratici da applicare sulla zona cervicale, come ad esempio le fasce autoriscaldanti ma, la terapia del calore è da utilizzare solo in presenza di dolore da contrattura muscolare.

Per chi soffre spesso di mal di collo è sempre consigliabile durante la stagione invernale tenere il collo al riparo dai colpi di freddo, la maggior causa dei dolori al collo.  Inoltre è sempre bene prevenire questo tipo di dolori cercando di migliorare alcune cattive abitudine posturali. Durante le ore di lavoro, soprattutto se si sta tanto tempo davanti al pc, sarebbe bene evitare di stare troppo tempo nella stessa posizione con il capo rivolto verso il basso, cambiare spesso posizione, ricordare di alzarsi una volta all’ora e magari fare qualche piccolo esercizio potrebbe aiutare a prevenire i dolori muscolari.                                                                                                                                                               Sicuramente, per chi è costretto a posture dannose per attività lavorative particolari, il modo migliore per evitare le contratture è la prevenzione con qualche seduta ciclica dall’OSTEOPATA che, con le sue tecniche di massaggio, provvederanno a mantenere rilassata la muscolatura.

Presso gli studi medici dell’Ortopedia Cossia, dell’area “Progetto Salute”, dedicata alla medicina specialistica, potete ricevere consulenze dagli specialisti più idonei a trattare questo problema:   OSTEOPATA, FISIATRA e MEDICO ORTOPEDICO   possono aiutarvi a ritrovare un maggior benessere psico-fisico.