CELLULITE: CONOSCERLA PER CURARE EFFICACEMENTE IL PROBLEMA

Circa il 95% delle donne ha problemi di “cellulite”, spesso indipendentemente dall’età e dalla taglia. Certo il sovrappeso peggiora la situazione ma non è l’unica causa. La cellulite è una malattia e quindi l’ideale sarebbe prevenirla perché una volta che si è formata, è piuttosto difficile eliminarla, contrariamente a quanto ingannevolmente promesso dalle pubblicità di tanti prodotti cosmetici e non solo. La cellulite è un’infiammazione dei tessuti sottocutanei, con ingrossamento delle cellule di grasso e accumulo di liquidi e tossine. Le sue manifestazioni più evidenti sono pelle ruvida, con piccoli buchi o avvallamenti, a volte accompagnata da sensazione di pesantezza e stanchezza nelle gambe, facilità ai lividi, dolore al tatto, rottura dei capillari. Le cause sono molteplici ma, all’origine c’è sempre un problema sanguigno e linfatico dovuta alla perdita di tonicità ed elasticità delle vene. Ne consegue che i vasi più piccoli e periferici non riescono più ad irrorare adeguatamente i tessuti e le cellule adipose, non più ossigenate creano accumulo di tossine, per compensare alla carenza di ossigeno le cellule diventano senpre più permeabili fino a rompersi lasciando fuoriuscire il grasso che si infiltra nei tessuti infiammandoli e causando la cellulite.E’ quindi ovvio che non ci sono creme, ne trattamenti che funzionino se non si elimina il problema principale: QUELLO DOVUTO A CATTIVA CIRCOLAVIONE SANGUINEA E LINFATICA-Per fare ciò occorrono medici specialisti come:CHIRURGO VASCOLARE O FLEBOLOGO e lo specialista in scienze dell’alimentazione poiché l’alimentazione è fondamentale nel processo di guarigione dalla cellulite.PressoPROGETTO SALUTE dell’Ortopedia Cossia a Somma Lombardo i medici specialisti sono a disposizione, su appuntamento, per aiutarti ad affrontare in modo serio ed efficace il problema.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *